Paolo Rossi, cordoglio di Cuori NeroAzzurri

Nell’anno dell’addio di tante personalità ed in particolare del Pibe de Oro, Messia per ogni amante del calcio nel mondo – Diego Armando Maradona – ecco che un altro grande, italiano – Paolo Rossi –  abbandona la scena della ribalta con garbo e riservatezza. Un uomo che ha sofferto molto per portare avanti il suo grande amore: il calcio. Quante operazioni alle ginocchia, quante sofferenze per riprendersi dagli infortuni e dai momenti meno brillanti…ma quanti, come lui, possono dire di avere vinto tutto? Ogni avversario di club o nazionale lo ha temuto. Un goleador che ha ispirato perfino canzoni.

Che dire Paolo? Concedici di chiamarti così, come amuleto del grande show del calcio. Ricordiamo tutti quella tripletta nel caldo catino del Sarrià che rimarrà per sempre negli occhi di chi c’era e nelle pagine della storia dei mondiali. Se la gloria sempre eterna è un onore concesso a pochi Paolo, tra quei pochi ci sei tu. Apprezzato anche da chi, i palloni, andava raccoglierli nella rete.

Addio Pablito dai Cuori NeroAzzurri, amanti di sport e non tifosi settari.


Fonte immagini: © News18