Mauro Bellugi, il cordoglio del mondo del calcio mondiale, dei tifosi interisti e dei Cuori NeroAzzurri

La recente scomparsa di Mauro Bellugi ha toccato tutto il mondo dello sport e non poteva lasciare inosservati nemmeno noi Cuori NeroAzzurri.

Il difficile periodo che stiamo vivendo ha privato a soli 71 anni un grande combattente, ex terzino di Inter, Bologna, Napoli e Nazionale, ma soprattutto quel caro amico con cui discutere delle giornate di calcio e di tutto intorno ad una tavolo o seduti su un divano.

Tra i momenti più belli delle sue 137 presenze in nerazzurro dal 1969 al 1974 ricordiamo la conquista dello Scudetto del 1970/71, un trofeo rincorso e conquistato con tutta la grinta che ha sempre contraddistinto il suo modo di giocare, il suo amore per il calcio e per la vita ma , soprattutto “quel gran gol da fuori area nella sfida con la corazzata Borussia di Mönchengladbach di Netzer, Wimmer, Bonhof, Vogts, Heynkes che allora dominava il campionato tedesco. Io ragazzino c’ero quella sera…sotto un diluvio e al freddo…nei popolari sotto il tabellone “ricorda con gli occhi lucidi il Presidente ACN Stefano Vergani “ Dopo la tragica partita della lattina ( 7 – 1 e rifacimento della gara …poi annullata ) i ragazzi  risposero con un perentorio 4-2 e Mauro – con il suo primo gol – era stato il trascinatore “ .

Ci ha lasciato un grande uomo, un grande calciatore, un grande Interista.